N° Locomotiva Rodiggio Costruttore Data produzione Nome
1 CT 0-3-ot R & W Hawthorn 1890 Randazzo
2 CT 0-3-ot Leslie & Co. New Caste 1890 Linguaglossa
3 CT 0-3-ot Breda - Milano 1894 Biancavilla
4 CT 0-3-ot Breda - Milano 1894 Misterbianco
5 CT 0-3-ot Breda - Milano 1894 Paternò
6 CT 0-3-ot Breda - Milano 1894 Bronte
7 CT 0-3-ot Breda - Milano 1894 Adernò
8 CT 0-3-ot Breda - Milano 1894 Maletto
9 CT 0-3-ot Breda - Milano 1894 Castiglione
10 CT 0-3-ot Breda - Milano 1894 Mascali
11 CT 0-3-ot Breda - Milano 1894 Giarre
12 CT 0-3-ot Breda - Milano 1894 Licodia
  olonna 1
 
   

Dati comuni delle locomotive di cui sopra

 

  • Lunghezza mm. 3084, diametro ruote mm.1065.
  • Passo rigido mm.3.048,
  • Massa senza scorte Kg.23.000. - Massa in servizio Kg.28.500
  • Meccanismo motore a 2 cilindri esterni orizzontali
  • Diametro dei cilindri mm.356
  • Sistema di distribuzione " Joy "  a cassetti semplici
  • Scorta acqua lt. 4ooo - Scorta carbone Kg. 1500
  • Sistema frenante " Westinhouse " et a mano.

 

nell'anno antecedente al 1937 fu acquistato dalla sociètà altro materiale rotabile come da tabella

 

N° Locomotiva Rodiggio Costruttore Data produzione Nome
13

CT 0-3-ot

Breda - Milano

1910 Walther Sausendt
14

CT 0-3-ot

Breda - Milano 1910 Carlo V°
15

CT 0-3-ot

Breda - Milano 1910 Spedalieri
16

CT 0-3-ot

Breda - Milano 1910 Gemmellaro
 
   

 

Dati comuni delle locomotive in tabella:

  • Lunghezza mm. 5.730, diametro ruote mm.1.000
  • Passo rigido mm. 2.400
  • Massa senza scorte Kg. 23.800, massa in esercizio, Kg. 33.000
  • Meccanismo motore a 2 cilindri esterni orizzontali
  • Diametro dei cilindri mm. 365 Corsa dei pistoni mm. 500
  • Sistema di distribuzione "Walschaerts" a cassetti semplici
  • Scorta acqua lt. 4.700 Scorta carbone Kg. 1.000

 

La "Circum" nelle officine di Catania Borgo costruì nel 1912 una locomotiva con numerazione N° 13 , Rodiggio uguale alle precedenti locomotive a cui fu data il nome "Catania", con pezzi di ricambio fornite dalla Breda-Milano. Nell'anno 1926 la "Circum" acquistò la ex V2 della Napoli-Portici costruita dalla società "Societè de le Meuse" anno di fabbricazione 1909 con numerazione N° 14 ,Rodiggio uguale alle precedenti locomotive, che però aveva una lunghezza superiore alle precedenti mm. 6.070 ed un diametro inferiore delle ruote, mm. 800, un passo rigido di mm. 1.900 , una massa a vuoto di Kg. 17.000 e massa in esercizio di Kg. 22.000, la trasmissione uguale alle precedenti, diametro dei cilindri, mm. 280, freno tipo "Westinghouse" et a mano con distribuzione "Walschaerts" (La stessa oggi si trova esposta nella stazione di Catania-Borgo)

Il materiale rotabile dell'epoca era cosi composto:

  • 40 carri merci tipo HB a 2 assi, 4 carrozze tipo AC a 2 assi di prima e terza classe dotati di frenatura "Westinghouse" ( che da ora chiameremo fw ) et freno a mano.
  • 2 bagagliai per servizio postale tipo D a 2 assi, dotati di fw e freno a mano.
  • 2 carrozze di prima classe, tipo AST a carrelli, dotati di fw e freno a mano.
  • 4 carrozze di prima e terza classe tipo ACT a carrelli, dotati di fw e freno a mano.
  • 4 carrozze di prima classe, tipo CT a carrelli., dotati di fw e freno a mano.


tutto il materiale rotabile fu costruito dalla Breda-Milano nell'anno 1910.

Tra gli anni 1929-1927 furono in servizio alla "Circum" 4 locomotive della Società anonima per le ferrovie secondarie della Silcilia gestente la tratta ferroviaria Siracusa-Ragusa-Vizzini costruite dalla Breda-Milano, le quali furono restituite dopo tale periodo per problemi inerenti alla impossibilità di essere girate sulle rotatorie a causa del loro rodiggio e quindi della lunghezza che superava tali rotatorie.